Logo bianco_CSV Emilia

Progetto coordinato da CSV Emilia ODV

 

L’Amministratore di Sostegno può utilizzare l’Internet Banking del suo amministrato?

Internet Banking_Non+Soli

L’Amministratore di Sostegno può utilizzare l’Internet Banking del suo amministrato?

L’Amministratore di Sostegno può utilizzare l’Internet Banking del suo amministrato?

L’Amministratore di Sostegno e le difficoltà in materia di Internet Banking

Per un Amministratore di Sostegno (ads), operare online per il proprio amministrato è di grande aiuto nel suo incarico, ma molti Amministratori segnalano spesso difficoltà nell’avere riconosciuta questa possibilità.

Ordinare pagamenti di utenze od altro, gestire e controllare i movimenti bancari, operare con una carta di credito ricaricabile faciliterebbe molto il loro delicato incarico ed eviterebbe il recarsi dell’Amministratore di Sostegno presso lo sportello bancario garantendo comunque la tracciabilità delle operazioni effettuate.

Inoltre, questo strumento consentirebbe un costante monitoraggio delle attività sul conto corrente del beneficiario permettendo all’Amministratore di adempiere un ruolo legalmente riconosciutogli dal Giudice Tutelare.

L’ostruzionismo e le difficoltà si presentano spesso da parte degli Istituti bancari o dalle singole filiali, nel momento di richiesta di questo servizio, anche in presenza di una ben precisa attribuzione di questo potere nel Decreto di nomina che il Giudice Tutelare riconosce all’Amministratore di Sostegno. Ci si chiede perché la gestione ordinaria del conto venga riconosciuta senza problemi all’Amministratore di Sostegno mentre quella di Internet Banking crei problemi quando entrambe  permettono all’amministratore di sostegno di esercitare il potere legalmente attribuitogli dal Giudice di monitoraggio e controllo.

Ordinanze e pronunce come si esprimono?

In tal senso si trovano in giurisprudenza diverse ordinanze e pronunce che vanno in quest’ordine, compresa quella dell’Arbitro Bancario e finanziario (pr. N.21509 del 2020) che riconosce come il sistema di Internet Banking non sia altro che una modalità di utilizzo del conto corrente al pari dell’accesso allo sportello automatico o alla cassa della banca tale da non dover ricorrere ad ulteriori autorizzazioni da parte del Giudice.

Precedente a questa pronuncia possiamo trovare l’ordinanza del Giudice Tutelare di Trieste del febbraio del 2017 che legittimava l’utilizzo dell’Internet Banking  da parte dell’ads senza la necessità di una specifica autorizzazione.

Sulle ragioni di tali rifiuti non conosciamo motivazioni, ma dal nostro punto di vista non fanno che evidenziare le difficoltà di confrontarsi con gli uffici legali delle banche.

Per maggiori informazioni?

Se desideri approfondire questa tematica, non esitare a contattarci presso uno dei nostri 7 sportelli gratuiti in provincia di Reggio Emilia.

Se vuoi rimanere aggiornato, segui la nostra pagina Facebook o il nostro profilo Instagram!