L’amministratore di sostegno

Amministratore di Sostegno volontario

di un familiare, un amico o una persona sola.

 

L’Amministratore di Sostegno è la figura, prevista dal Codice Civile, che si occupa di affiancare una persona con scarsa o nulla autonomia e sostituirla nelle funzioni che non è in grado di svolgere da sola: una presenza importante in momenti delicati dal punto di vista umano, sanitario ed economico.

Possono usufruire dell’Amministratore di Sostegno gli anziani, le persone con disabilità, i malati psichiatrici, i malati gravi o terminali, i tossicodipendenti, gli alcolisti e i ludopatici, le persone in situazione di non autosufficienza temporanea o permanente.

 

L’Amministratore di Sostegno può essere un familiare, una persona indicata dal beneficiario o dai suoi familiari, una figura scelta dal Giudice Tutelare, un’Associazione, una Fondazione, un Ente Pubblico. Sono esclusi i servizi sociali che hanno in cura o in carico il beneficiario.

 

La richiesta è gratuita e non necessita di assistenza legale.

Amministratore di Sostegno volontario

di un familiare, un amico o una persona sola.

 

L’Amministratore di Sostegno è la figura, prevista dal Codice Civile, che si occupa di affiancare una persona con scarsa o nulla autonomia e sostituirla nelle funzioni che non è in grado di svolgere da sola: una presenza importante in momenti delicati dal punto di vista umano, sanitario ed economico.

Possono usufruire dell’Amministratore di Sostegno gli anziani, le persone con disabilità, i malati psichiatrici, i malati gravi o terminali, i tossicodipendenti, gli alcolisti e i ludopatici, le persone in situazione di non autosufficienza temporanea o permanente.

 

L’Amministratore di Sostegno può essere un familiare, una persona indicata dal beneficiario o dai suoi familiari, una figura scelta dal Giudice Tutelare, un’Associazione, una Fondazione, un Ente Pubblico. Sono esclusi i servizi sociali che hanno in cura o in carico il beneficiario.

 

La richiesta è gratuita e non necessita di assistenza legale.

Se vuoi tutelare un familiare, un amico o una persona sola, che magari non conosci ancora, in modo flessibile nel tempo, diventa Amministratore di Sostegno: potrai compiere per lei scelte importanti e coerenti con il suo progetto di vita.

 

E lei non sarà mai più sola.

HAI BISOGNO DI UN AMMINISTRATORE DI SOSTEGNO?

Per la ricerca di un Amministratore di sostegno volontario da affiancare a un familiare o a se stessi, è possibile presentare una richiesta, debitamente motivata:

• direttamente al Giudice tutelare durante il ricorso

• ai servizi sociali

• rivolgendosi ad Anna Ganapini di DarVoce, coordinatrice del progetto Non+Soli.

 

 

SCOPRI COME FARE

Rivolgiti allo sportello più vicino o contatta Anna Ganapini:

0522 791979
anna.ganapini@darvoce.org

COME DIVENTARE AMMINISTRATORE DI SOSTEGNO

Per svolgere questo importante ruolo di affiancamento ad una persona fragile, è necessario informarsi e formarsi.

Non+Soli:

• organizza tutti gli anni un corso di formazione dedicato

• mette a disposizione 7 sportelli in provincia di Reggio Emilia in cui ricevere informazioni, supporto e assistenza nell’attivazione e svolgimento della pratica presso il Tribunale.

 

Chi si rende disponibile come Amministratore di Sostegno volontario per una persona fragile al di fuori della propria cerchia familiare, viene inserito nell’elenco provinciale dei volontari Amministratori di Sostegno.

 

Compila questo modulo e inviaci i tuoi dati, ti contatteremo.

 

Per info: Anna Ganapini

0522 791979
anna.ganapini@darvoce.org

HAI BISOGNO DI UN AMMINISTRATORE DI SOSTEGNO?

Per la ricerca di un volontario amministratore di sostegno per un proprio famigliare od anche per se stessi è possibile presentare la richiesta direttamente al Giudice tutelare durante il ricorso, oppure richiederlo ai servizi sociali o rivolgendosi a DarVoce, progetto Non+Soli.

 

La richiesta deve essere debitamente motivata.

 

Per maggiori informazioni rivolgersi allo sportello più vicino o contattare Anna Ganapini

0522 791979
anna.ganapini@darvoce.org

COME DIVENTARE AMMINISTRATORE DI SOSTEGNO

Per svolgere questo importante ruolo di affiancamento ad una persona fragile, in difficoltà nella gestione della propria vita quotidiana è necessario informarsi e formarsi.

Non+Soli organizza tutti gli anni un corso di formazione, mette a disposizione 7 sportelli in tutto il territorio della provincia di Reggio Emilia in cui potrai ricevere informazioni generali e supporto e assistenza nello attivazione e svolgimento della pratica presso il Tribunale.

Per chi non è un famigliare ma si rende disponibile come volontario verrà inserito nell’elenco provinciale dei volontari Amministratori di Sostegno.

 

Per maggiori informazioni rivolgersi allo sportello più vicino o contattare Anna Ganapini

0522 791979
anna.ganapini@darvoce.org

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE