Uno scampolo di felicità per Emilio

Uno scampolo di felicità per Emilio

Un solo giorno di solitudine è già troppo per una persona anziana, o più in generale per una persona debole ed un momento di gioia non va negato a nessuno.

Emilio 80 anni, da anni risiede in una struttura protetta da quando è cessata la coabitazione con i fratelli, le sue giornate trascorrono tutte uguali fra il letto, la sala ricreativa con la tv, i pasti nel refettorio o in camera. In precedenza era stato ricoverato a causa di una patologia di psicosi delirante, ma poi a casa con i fratelli aveva trovato un buon equilibrio, andava in paese ad acquistare il la Gazzetta dello sport (che tanto amava) e a bere un caffè al bar , condivideva i commenti degli articoli dei giornali con i fratelli , curava un piccolo orto vicino di casa.

Al momento del ricovero viene nominato per lui un amministratore che gestisce le sue proprietà ed i suoi averi (la casa ed una pensione), si occupa inoltre della retta e del trattamento farmacologico. Emilio ha i parenti in altre città, i fratelli e gli amici sono tutti deceduti, è solo ma nonostante l’età e la malattia mantiene una discreta lucidità mentale ed è ben inserito nella struttura che lo accoglie!

Con il tempo, fra Emilio ed il suo amministratore di sostegno si è instaurato un rapporto solido basato sulla fiducia, il rispetto della propria dignità individuale, l’affetto e l’ascolto. Un amico speciale in un qualche modo.

L’ads dopo qualche tempo decide di presentare al giudice tutelare la richiesta di acquistare un automobile, richiesta alquanto strana, in quanto Emilio non ha la patente.
La richiesta parte dal il desiderio che Emilio ha espresso al sua amministratore di poter acquistare una Toyota Yaris blu reclamizzata sui quotidiani.

Da tempo Emilio ritaglia e conserva con cura le pagine pubblicitarie nel comodino fianco del letto. L’ads presenta quindi richiesta al giudice tutelare motivandola con la destinazione d’uso dell’auto a luogo esclusivo in cui trovare privacy, nel quale poter trascorrere qualche ora in tranquillità lontano dagli spazi comunitari della casa di riposo; inoltre, aggiunge l’amministratore, che Emilio, conosciuto e benvoluto dalla comunità di appartenenza è riuscito a convincere il Sindaco a farsi assegnare uno spazio comunale per parcheggiare la sua auto presso un’area comunale dove sono già collocate le autovetture del comando della Polizia Municipale che si trova poche centinaia di metri dalla casa di riposo.

Il giudice decide che l’ autorizzazione richiesta deve essere velocemente concessa. 
In primo luogo perché, se è pur vero che si tratta di una spesa non giustificata da esigenza funzionale di Emilio, è anche vero che è rivolta alla realizzazione di uno scampolo di felicità per una persona che ben poca ne ha avuta nel corso della pur sua lunga vita. 
In secondo luogo in ragione del fatto che la situazione economica del beneficiario è di tale solidità rispetto alle sue esigenze esistenziali da rendere economicamente insignificante l’esborso per l’acquisto di una autovettura che si colloca, tra l’altro, nel segmento delle utilitarie. Quindi l’auto deve anche essere nuova e non usata, del colore preferito da Emilio e con tutte le dotazioni opzionali che ne arricchiscano l’immagine percepibile alla vista. 
L’ads procede quindi all’acquisto in nome e per conto di Emilio di un autovettura nuova di fabbrica, Toyota Yaris con cilindrata ridotta ma con gli optional che ne arricchiscano l’immagine percepibile alla vista e con l’autoradio, che il colore  corrisponda a quello voluto da Emilio; che il venditore prescelto sia il concessionario locale che confezioni il preventivo di prezzo più favorevole; che il veicolo venga posto in condizioni tecniche che ne rendano impossibile la messa in funzionamento e che sia collocato nell’area comunale richiesta da Emilio e a lui concessa dal sindaco; che venga stipulato un contratto assicurativo per la copertura di ogni rischio di responsabilità civile.


Immagino ora Emilio sorridente e sereno seduto nella sua Yaris blu, che ascolta le notizie sportive e che quando piove aziona il tergicristallo per vedere chi transita davanti alla sua vettura.



SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE